Gioca in Russia, calciatore polacco deve dire addio alla Nazionale

Maciej Rybus sarà escluso dai Mondiali per aver firmato con lo Spartak Mosca

Il 32enne difensore Maciej Rybus, finora tra i veterani della Nazionale polacca, dovrà rinunciare a difendere i colori della sua patria. Il commissario tecnico della Polonia Czeslaw Michniewicz ha infatti annunciato che non farà parte dei 32 convocati per i Mondiali di Qatar dell’autunno prossimo.

La ragione? Rybus ha appena firmato con lo Spartak Mosca. Il difensore polacco gioca in Russia dal 2017, finora ha militato nel Lokomotiv Mosca, ma alla scadenza del contratto ha accettato un’altra offerta.

Eloquente la nota della Federcalcio polacca: “L’allenatore della Nazionale polacca, Czeslaw Michniewicz, ha parlato con Maciej Rybus, che attualmente si trova in Polonia, dopo la conclusione del ritiro della scorsa settimana. Il commissario tecnico ha informato il giocatore che, a causa della sua situazione tra i club, non sarà convocato per il ritiro di settembre e non verrà preso in considerazione per la squadra che parteciperà ai Mondiali”.

La crisi diplomatica causata dalla guerra in Ucraina sconfina nello sport. La Polonia aveva già rifiutato di affrontare la Russia nella semifinale play-off di qualificazione al Mondiale. La Russia è stata poi esclusa, con tutti suoi club, da ogni competizione Uefa e Fifa. La Polonia si è dunque qualificata senza giocare alla finale play-off, che ha vinto contro la Svezia. In Qatar la Polonia affronterà Argentina, Arabia Saudita e Messico nel girone C del Mondiale.

Il 32enne difensore Maciej Rybus, finora tra i veterani della Nazionale polacca, dovrà rinunciare a difendere i colori della sua patria. Il commissario tecnico della Polonia Czeslaw Michniewicz ha infatti annunciato che non farà parte dei 32 convocati per i Mondiali di Qatar dell’autunno prossimo.

La ragione? Rybus ha appena firmato con lo Spartak Mosca. Il difensore polacco gioca in Russia dal 2017, finora ha militato nel Lokomotiv Mosca, ma alla scadenza del contratto ha accettato un’altra offerta.

Eloquente la nota della Federcalcio polacca: “L’allenatore della Nazionale polacca, Czeslaw Michniewicz, ha parlato con Maciej Rybus, che attualmente si trova in Polonia, dopo la conclusione del ritiro della scorsa settimana. Il commissario tecnico ha informato il giocatore che, a causa della sua situazione tra i club, non sarà convocato per il ritiro di settembre e non verrà preso in considerazione per la squadra che parteciperà ai Mondiali”.

La crisi diplomatica causata dalla guerra in Ucraina sconfina nello sport. La Polonia aveva già rifiutato di affrontare la Russia nella semifinale play-off di qualificazione al Mondiale. La Russia è stata poi esclusa, con tutti suoi club, da ogni competizione Uefa e Fifa. La Polonia si è dunque qualificata senza giocare alla finale play-off, che ha vinto contro la Svezia. In Qatar la Polonia affronterà Argentina, Arabia Saudita e Messico nel girone C del Mondiale.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli