HOT PARADE

CARLO NORDIO MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

Carlo Nordio

Un uomo dal grande coraggio e dal temperamento d’acciaio e già sapete perché. Si sta mettendo non contro la Magistratura bensì contro la parte di essa che ha ingolfato le procure con indagini farlocche e usato tanti giornali come megafono politico per 30 anni . Nessuno vuole bloccare indagini o mettere bavagli. Riforme, vere.









CLAUDIO LOTITO SENATORE FORZA ITALIA

Claudio Lotito

Sta facendo l’inferno per inserire nel DL Aiuti una postilla, già bocciata in modo trasversale, che aiuterebbe le squadre professionistiche con rateizzazione di debiti verso l’erario di cui lui è stato il precursore quando rilevò la Lazio post Cragnotti che era più che fallita. Ah Claudio e mo’ basta!









Time

La rivista americana elegge uomo dell’anno Zelensky e già questo dovrebbe far scompisciare dalle risate. Volodymir andrà in classifica con Giovanni Paolo II, Martin Luther King , Lech Walesa senza dimenticare Giuseppe Stalin e il baffino Adolfo.Unica spiegazione per queste strampalate classifiche è che in redazione si beva molto.

CARLO NORDIO MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

Carlo Nordio

Un uomo dal grande coraggio e dal temperamento d’acciaio e già sapete perché. Si sta mettendo non contro la Magistratura bensì contro la parte di essa che ha ingolfato le procure con indagini farlocche e usato tanti giornali come megafono politico per 30 anni . Nessuno vuole bloccare indagini o mettere bavagli. Riforme, vere.









CLAUDIO LOTITO SENATORE FORZA ITALIA

Claudio Lotito

Sta facendo l’inferno per inserire nel DL Aiuti una postilla, già bocciata in modo trasversale, che aiuterebbe le squadre professionistiche con rateizzazione di debiti verso l’erario di cui lui è stato il precursore quando rilevò la Lazio post Cragnotti che era più che fallita. Ah Claudio e mo’ basta!









Time

La rivista americana elegge uomo dell’anno Zelensky e già questo dovrebbe far scompisciare dalle risate. Volodymir andrà in classifica con Giovanni Paolo II, Martin Luther King , Lech Walesa senza dimenticare Giuseppe Stalin e il baffino Adolfo.Unica spiegazione per queste strampalate classifiche è che in redazione si beva molto.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli