I baci peggiori di Hollywood, crollano i miti del grande schermo

Non tutte le stelle baciano come brillano. Le peggiori confessioni e i capricci sul set Da Tom Cruise a Brad Pitt, da Julia Roberts a Kirsten Dunst non è filato tutto liscio.

Non tutti pagherebbero oro per fare lingua in bocca con una star di Hollywood. Tantomeno se a doverlo fare sono le star stesse e sono loro a esser pagate oro per farlo. Che ci sia di mezzo una chimica che non c’è, una fedeltà da dimostrare, un alito che proprio non invita o una timidezza che non si scioglie, l’elenco delle circostanze che hanno messo a dura prova i divi del grande schermo sono diverse e le rane dalla bocca larga hanno preso nota. Ma non solo loro. Alcuni, anche con l’ironia del poi, sono stati i primi a spargere ai quattro venti i dietro le quinte più imbarazzanti legati al bacio a favor di camera e alle strategie per evitarlo o all’amaro in bocca che ne è rimasto.

Come Kate Hudson con Matthew McConaughey. La pellicola era Tutti pazzi per l’oro, dove è proprio il caso di dire che non è tutto oro quel che luccica. Infatti era moccio. “Il fatto è che ogni volta che ho baciato McConaughey è come se stesse succedendo qualcosa, magari il moccio o il vento… come quando ci stavamo baciando alla fine di Tutti pazzi per l’oro, eravamo nell’oceano, la scena dell’incidente aereo. E lui aveva del muco su tutta la faccia!”.

Rupert Grint ha ammesso l’imbarazzo nel dover baciare Emma Watson in Harry Potter: “Conosco Emma da quando avevamo nove anni e nel tempo siamo diventati come fratello e sorella. E baciarla era surreale. Della scena fatidica ricordo il suo viso che si avvicina sempre di più e io che pensavo Oh mio Dio. Non riesco davvero a ricordare niente a parte quello”. Spirito di fratellanza che ha impedito di sciogliersi anche a Gwyneth Paltrow che parlando di Robert Downey Jr. con cui ha girato i film Iron Men e Avengers ha fatto il suo outing di imbarazzo: “Con Robert, quando l’ho baciato ho pensato che fosse letteralmente come baciare mio fratello”.

Nella lista dei baci andati a male ci sono anche Jennifer Lawrence e Liam Hemsworth dove il problema pareva essere un’abitudine disgustosa dell’attrice di Hunger Games mai troppo specificata, ma intuibile. Pare non siano andate benissimo le cose anche per chi ha baciato Bradley Cooper: secondo l’attrice Jennifer Lawrence non sarebbe un gran baciatore perché troppo bavoso tanto che sul set de Il lato positivo glielo ha rinfacciato. Se pensiamo che il film ha vinto un Mtv Movie Award proprio come best kiss, davvero non ci si crede.

Nella lista dei bavosi ci sono anche Tom Cruise e Robert Pattinson. Dopo le riprese di Mission Impossible 2 in qualche modo Thandie Newton ha fatto sapere che l’ex della Kidman è umidiccio. Su Pattinson il set era quello di Come l’acqua per gli elefanti e la malcapitata era Reese Whiterspoon. Lui aveva un terribile raffreddore ed era costretto a soffiarsi il naso. Lei parlava di cose verdi, viscide e disgustose che le toccava vedere. Insomma, non proprio qualcosa che ti spinge a cuor leggero sulle labbra di qualcun altro.
In Scary Movie Lindsay Lohan era piuttosto in agitazione per i 3 baci da copione con Charlie Sheen, dicono, per lo stile di vita non proprio salutare di lui. E non è che i parametri di lei siano stati da manuale.
Mettiamo in conto anche le vecchie querelle e la gelosia. Brad Pitt e Cate Blanchett ne sanno qualcosa. Lui non voleva far ingelosire Angelina Jolie, di cui temeva le scenate. Ma alla fine il bacio ci fu, grazie alle insistenze del regista. A sua volta Pitt rischiò il 2 di picche dall’allora giovanissima Kirsten Dunst in Intervista col Vampiro: È stato solo un bacio. Brad aveva quei capelli lunghi. Di lui mi ricordo che pensavo fosse un hippy pidocchioso e freddo. Tutti mi dicevano che ero stata così fortunata a baciare Pitt, ma l’ho trovato disgustoso.Un’esperienza così terribile, nel film Intervista col Vampiro, che la Dunst non baciò più nessuno fino all’età di 16 anni.

Nella lista dei capricciosi da bacio anche Denzel Washington, che non voleva baciare Julia Roberts per una questione ideologica. La Roberts a sua volta ebbe da ridire su Nick Nolte, suo coprotagonista in Inviati molto speciali. Lo definì “un essere disgustoso”, anche se alla fine una sequenza di baci, coma da copione, c’è stata. Ma quella che li batte tutti è Sean Young che grazie al caratteraccio che si porta appresso, dicono metta i colleghi sul set in uno stato poco propenso all’ars baciatoria. A lagnarsene sono stati Bill Murray, Kevin Costner e James Woods.

Non tutte le stelle baciano come brillano. Le peggiori confessioni e i capricci sul set Da Tom Cruise a Brad Pitt, da Julia Roberts a Kirsten Dunst non è filato tutto liscio.

Non tutti pagherebbero oro per fare lingua in bocca con una star di Hollywood. Tantomeno se a doverlo fare sono le star stesse e sono loro a esser pagate oro per farlo. Che ci sia di mezzo una chimica che non c’è, una fedeltà da dimostrare, un alito che proprio non invita o una timidezza che non si scioglie, l’elenco delle circostanze che hanno messo a dura prova i divi del grande schermo sono diverse e le rane dalla bocca larga hanno preso nota. Ma non solo loro. Alcuni, anche con l’ironia del poi, sono stati i primi a spargere ai quattro venti i dietro le quinte più imbarazzanti legati al bacio a favor di camera e alle strategie per evitarlo o all’amaro in bocca che ne è rimasto.

Come Kate Hudson con Matthew McConaughey. La pellicola era Tutti pazzi per l’oro, dove è proprio il caso di dire che non è tutto oro quel che luccica. Infatti era moccio. “Il fatto è che ogni volta che ho baciato McConaughey è come se stesse succedendo qualcosa, magari il moccio o il vento… come quando ci stavamo baciando alla fine di Tutti pazzi per l’oro, eravamo nell’oceano, la scena dell’incidente aereo. E lui aveva del muco su tutta la faccia!”.

Rupert Grint ha ammesso l’imbarazzo nel dover baciare Emma Watson in Harry Potter: “Conosco Emma da quando avevamo nove anni e nel tempo siamo diventati come fratello e sorella. E baciarla era surreale. Della scena fatidica ricordo il suo viso che si avvicina sempre di più e io che pensavo Oh mio Dio. Non riesco davvero a ricordare niente a parte quello”. Spirito di fratellanza che ha impedito di sciogliersi anche a Gwyneth Paltrow che parlando di Robert Downey Jr. con cui ha girato i film Iron Men e Avengers ha fatto il suo outing di imbarazzo: “Con Robert, quando l’ho baciato ho pensato che fosse letteralmente come baciare mio fratello”.

Nella lista dei baci andati a male ci sono anche Jennifer Lawrence e Liam Hemsworth dove il problema pareva essere un’abitudine disgustosa dell’attrice di Hunger Games mai troppo specificata, ma intuibile. Pare non siano andate benissimo le cose anche per chi ha baciato Bradley Cooper: secondo l’attrice Jennifer Lawrence non sarebbe un gran baciatore perché troppo bavoso tanto che sul set de Il lato positivo glielo ha rinfacciato. Se pensiamo che il film ha vinto un Mtv Movie Award proprio come best kiss, davvero non ci si crede.

Nella lista dei bavosi ci sono anche Tom Cruise e Robert Pattinson. Dopo le riprese di Mission Impossible 2 in qualche modo Thandie Newton ha fatto sapere che l’ex della Kidman è umidiccio. Su Pattinson il set era quello di Come l’acqua per gli elefanti e la malcapitata era Reese Whiterspoon. Lui aveva un terribile raffreddore ed era costretto a soffiarsi il naso. Lei parlava di cose verdi, viscide e disgustose che le toccava vedere. Insomma, non proprio qualcosa che ti spinge a cuor leggero sulle labbra di qualcun altro.
In Scary Movie Lindsay Lohan era piuttosto in agitazione per i 3 baci da copione con Charlie Sheen, dicono, per lo stile di vita non proprio salutare di lui. E non è che i parametri di lei siano stati da manuale.
Mettiamo in conto anche le vecchie querelle e la gelosia. Brad Pitt e Cate Blanchett ne sanno qualcosa. Lui non voleva far ingelosire Angelina Jolie, di cui temeva le scenate. Ma alla fine il bacio ci fu, grazie alle insistenze del regista. A sua volta Pitt rischiò il 2 di picche dall’allora giovanissima Kirsten Dunst in Intervista col Vampiro: È stato solo un bacio. Brad aveva quei capelli lunghi. Di lui mi ricordo che pensavo fosse un hippy pidocchioso e freddo. Tutti mi dicevano che ero stata così fortunata a baciare Pitt, ma l’ho trovato disgustoso.Un’esperienza così terribile, nel film Intervista col Vampiro, che la Dunst non baciò più nessuno fino all’età di 16 anni.

Nella lista dei capricciosi da bacio anche Denzel Washington, che non voleva baciare Julia Roberts per una questione ideologica. La Roberts a sua volta ebbe da ridire su Nick Nolte, suo coprotagonista in Inviati molto speciali. Lo definì “un essere disgustoso”, anche se alla fine una sequenza di baci, coma da copione, c’è stata. Ma quella che li batte tutti è Sean Young che grazie al caratteraccio che si porta appresso, dicono metta i colleghi sul set in uno stato poco propenso all’ars baciatoria. A lagnarsene sono stati Bill Murray, Kevin Costner e James Woods.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli