La Tunisia vieta nelle sale il prequel di Toy Story

La Tunisia contro la Disney. Il governatore di Tunisi, Kamel Fekih, ha deciso di sospendere le proiezioni del film d’ animazione “Lightyear” in alcune sale della città. La società di distribuzione “Ciné 7ème Art” non ha infatti ottenuto il visto per lo sfruttamento commerciale della pellicola della quale aveva acquistato i diritti, si legge in un comunicato stampa del governatorato, che sottolinea come il film sarà vietato anche in tutte le sale della Tunisia.

Il Paese nordafricano si aggiunge dunque agli altri, dal Medio Oriente all’Asia, che hanno già bandito “Lightyear” (prequel di Toy Story), diretto da Angus MacLane e prodotto da Pixar Studios per la Walt Disney Pictures, perché in una scena si vede un bacio tra due donne, la space ranger Alisha e la sua fidanzata. 

La Tunisia contro la Disney. Il governatore di Tunisi, Kamel Fekih, ha deciso di sospendere le proiezioni del film d’ animazione “Lightyear” in alcune sale della città. La società di distribuzione “Ciné 7ème Art” non ha infatti ottenuto il visto per lo sfruttamento commerciale della pellicola della quale aveva acquistato i diritti, si legge in un comunicato stampa del governatorato, che sottolinea come il film sarà vietato anche in tutte le sale della Tunisia.

Il Paese nordafricano si aggiunge dunque agli altri, dal Medio Oriente all’Asia, che hanno già bandito “Lightyear” (prequel di Toy Story), diretto da Angus MacLane e prodotto da Pixar Studios per la Walt Disney Pictures, perché in una scena si vede un bacio tra due donne, la space ranger Alisha e la sua fidanzata. 

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli