Le Madri Costituenti in un libro di Nella Matta

Un pezzo di storia spesso taciuto o trascurato: l’emancipazione femminile, il ruolo delle donne durante la Resistenza e il loro prezioso contributo nella stesura della Costituzione. Venerdì 16 settembre a Roma, Palazzo Giustiniani ospiterà la presentazione del libro “In cammino verso i diritti – Le Madri Costituenti”. Il volume, scritto dalla professoressa Nella Matta ed edito da Jonia Editrice, ripercorre le tappe delle donne protagoniste di piccole e grandi battaglie e rivoluzioni quotidiane che hanno segnato il secolo scorso. Entrarono nella Storia il 2 giugno 1948, con l’elezione dell’Assemblea Costituente composta da 556 membri. Erano in 21, meno di un terzo dei 75 membri scelti per partecipare alla commissione incaricata di redigere il progetto di Costituzione repubblicana. Si chiamavano Adele Bei, Bianca Bianchi, Laura Bianchini, Elisabetta Conci, Maria De Unterrichter Jervolino, Filomena Delli Castelli, Maria Federici Agamben, Nadia Gallico Spano, Angela Gotelli, Angela Guidi Cingolani, Nilde Iotti, Teresa Mattei, Angelina Merlin, Angiola Minelli Molinari, Rita Montagnana, Maria Nicotra Verzotto, Teresa Noce, Ottavia Penna Buscemi, Elettra Pollastrini, Maria Maddalena Rossi, Vittoria Titomanlio.
Sarà un dibattito a più voci quello che sarà animato nella sala Zuccari del Senato della Repubblica, moderato dal capo Ufficio Stampa della Commissione Europea in Italia, Manuela Conte, per evidenziare il ruolo di assoluto primo piano delle donne nel cammino democratico del nostro Paese.

Insieme all’autrice dialogheranno il senatore Ernesto Magorno, il professor Giuseppe Trebisacce, direttore editoriale Jonia Editrice, il professor Massimo Fiorucci, Rettore Università Roma Tre, la professoressa Carmela Covato, docente di Storia dell’Educazione Università Roma Tre, il professor Massimo Veltri, già docente Università della Calabria, la dottoressa Vincenzina Perciavalle, già Consigliera Nazionale di Parità.

“Grazie al contributo dei relatori – sottolinea nella nota Manuela Conte – ripercorreremo le tappe di un cammino sofferto e silenzioso, che ha gettato le basi per il riconoscimento di uguaglianza e parità nella nascente Repubblica Italiana“.

Fu di certo un cammino sofferto, quello delle Madri Costituenti. Nella Matta, insegnante e da anni impegnata nell’associazionismo femminile lo narra con il proposito di riconoscere il giusto merito a donne che sono state fondamentali per la costruzione appassionata della democrazia e dell’emancipazione femminile del nostro Paese, attraversando emozioni e difficoltà, anche per la situazione che vivevano in un Parlamento attraversato da ostilità fino all’oltraggio, nei confronti della condizione femminile.

Di loro l’autrice racconta la biografia, le iniziative e le parole, per rimarcare una storia da non dimenticare.

Un pezzo di storia spesso taciuto o trascurato: l’emancipazione femminile, il ruolo delle donne durante la Resistenza e il loro prezioso contributo nella stesura della Costituzione. Venerdì 16 settembre a Roma, Palazzo Giustiniani ospiterà la presentazione del libro “In cammino verso i diritti – Le Madri Costituenti”. Il volume, scritto dalla professoressa Nella Matta ed edito da Jonia Editrice, ripercorre le tappe delle donne protagoniste di piccole e grandi battaglie e rivoluzioni quotidiane che hanno segnato il secolo scorso. Entrarono nella Storia il 2 giugno 1948, con l’elezione dell’Assemblea Costituente composta da 556 membri. Erano in 21, meno di un terzo dei 75 membri scelti per partecipare alla commissione incaricata di redigere il progetto di Costituzione repubblicana. Si chiamavano Adele Bei, Bianca Bianchi, Laura Bianchini, Elisabetta Conci, Maria De Unterrichter Jervolino, Filomena Delli Castelli, Maria Federici Agamben, Nadia Gallico Spano, Angela Gotelli, Angela Guidi Cingolani, Nilde Iotti, Teresa Mattei, Angelina Merlin, Angiola Minelli Molinari, Rita Montagnana, Maria Nicotra Verzotto, Teresa Noce, Ottavia Penna Buscemi, Elettra Pollastrini, Maria Maddalena Rossi, Vittoria Titomanlio.
Sarà un dibattito a più voci quello che sarà animato nella sala Zuccari del Senato della Repubblica, moderato dal capo Ufficio Stampa della Commissione Europea in Italia, Manuela Conte, per evidenziare il ruolo di assoluto primo piano delle donne nel cammino democratico del nostro Paese.

Insieme all’autrice dialogheranno il senatore Ernesto Magorno, il professor Giuseppe Trebisacce, direttore editoriale Jonia Editrice, il professor Massimo Fiorucci, Rettore Università Roma Tre, la professoressa Carmela Covato, docente di Storia dell’Educazione Università Roma Tre, il professor Massimo Veltri, già docente Università della Calabria, la dottoressa Vincenzina Perciavalle, già Consigliera Nazionale di Parità.

“Grazie al contributo dei relatori – sottolinea nella nota Manuela Conte – ripercorreremo le tappe di un cammino sofferto e silenzioso, che ha gettato le basi per il riconoscimento di uguaglianza e parità nella nascente Repubblica Italiana“.

Fu di certo un cammino sofferto, quello delle Madri Costituenti. Nella Matta, insegnante e da anni impegnata nell’associazionismo femminile lo narra con il proposito di riconoscere il giusto merito a donne che sono state fondamentali per la costruzione appassionata della democrazia e dell’emancipazione femminile del nostro Paese, attraversando emozioni e difficoltà, anche per la situazione che vivevano in un Parlamento attraversato da ostilità fino all’oltraggio, nei confronti della condizione femminile.

Di loro l’autrice racconta la biografia, le iniziative e le parole, per rimarcare una storia da non dimenticare.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli