Roma: Campidoglio, restano chiuse aree ludiche nei parchi e nelle piazze di Roma

Restano chiuse le aree ludiche all’aperto presenti nei parchi e nelle piazze di tutto il territorio di Roma Capitale. È quanto prevede un’ordinanza della sindaca di Roma Virginia Raggi, pensata per garantire il massimo livello di sicurezza per i bambini, a seguito delle nuove disposizioni previste dal Governo nazionale. Nel nuovo Dpcm, infatti, la riapertura di queste aree è consentito solo dopo approfondite operazioni di sanificazione di tutte le strutture e dei giochi. Le norme nazionali esigono quindi un piano di intervento specifico che va gradualmente attuato mentre le aree in questione rimarranno temporaneamente inaccessibili. “Sono tantissimi i romani che stanno tornando a frequentare le piazze e le aree verdi della città. Ma bisogna rispettare le distanze di sicurezza, evitare occasioni di assembramento e garantire l’igienizzazione di strutture e superfici che possano essere veicolo di contagio. Per tutte queste ragioni, a tutela della salute dei nostri bambini, le aree ludiche rimarranno chiuse finché non avremo la garanzia che i nostri bambini possano usare i giochi in sicurezza”, dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.

D.C.

 

Restano chiuse le aree ludiche all’aperto presenti nei parchi e nelle piazze di tutto il territorio di Roma Capitale. È quanto prevede un’ordinanza della sindaca di Roma Virginia Raggi, pensata per garantire il massimo livello di sicurezza per i bambini, a seguito delle nuove disposizioni previste dal Governo nazionale. Nel nuovo Dpcm, infatti, la riapertura di queste aree è consentito solo dopo approfondite operazioni di sanificazione di tutte le strutture e dei giochi. Le norme nazionali esigono quindi un piano di intervento specifico che va gradualmente attuato mentre le aree in questione rimarranno temporaneamente inaccessibili. “Sono tantissimi i romani che stanno tornando a frequentare le piazze e le aree verdi della città. Ma bisogna rispettare le distanze di sicurezza, evitare occasioni di assembramento e garantire l’igienizzazione di strutture e superfici che possano essere veicolo di contagio. Per tutte queste ragioni, a tutela della salute dei nostri bambini, le aree ludiche rimarranno chiuse finché non avremo la garanzia che i nostri bambini possano usare i giochi in sicurezza”, dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.

D.C.

 

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli