RUSSIA: VIETATO L’ INGRESSO A LEADERSHIP DELL’UE

Quest’oggi il ministero degli Esteri russo ha comunicato una decisine molto importante presa nelle ultime ore dal governo russo, ovvero: da adesso in avanti è vietato l’ingresso nel Paese ai leader dell’Unione europea. Decisione presa in seguito alle numerose sanzioni adottate nei confronti di Mosca.

Nel comunicato si legge: “Le restrizioni si applicano alla leadership dell’Unione europea, che comprende diversi commissari europei e responsabili delle strutture dell’Ue, come alla grande maggioranza dei deputati europei che promuovono delle politiche antirusse”.

La ‘lista nera’ comprenderebbe dunque anche rappresentanti dei governi e dei Parlamenti di alcuni Stati membri dell’Ue, personaggi pubblici e giornalisti che si sono mossi in prima persona nella promozione di sanzioni illegali contro la Russia, nell’incitazione di sentimenti antirussi e nella violazione dei diritti e delle libertà della popolazione di lingua russa.

Quest’oggi il ministero degli Esteri russo ha comunicato una decisine molto importante presa nelle ultime ore dal governo russo, ovvero: da adesso in avanti è vietato l’ingresso nel Paese ai leader dell’Unione europea. Decisione presa in seguito alle numerose sanzioni adottate nei confronti di Mosca.

Nel comunicato si legge: “Le restrizioni si applicano alla leadership dell’Unione europea, che comprende diversi commissari europei e responsabili delle strutture dell’Ue, come alla grande maggioranza dei deputati europei che promuovono delle politiche antirusse”.

La ‘lista nera’ comprenderebbe dunque anche rappresentanti dei governi e dei Parlamenti di alcuni Stati membri dell’Ue, personaggi pubblici e giornalisti che si sono mossi in prima persona nella promozione di sanzioni illegali contro la Russia, nell’incitazione di sentimenti antirussi e nella violazione dei diritti e delle libertà della popolazione di lingua russa.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli