Sanità: aiop insieme alle regioni chiede maggiori finanziamenti per il ssn

L’allarme sulla sanità pubblica torna a farsi sentire. All’appello di Raffaele Donini – presidente della Commissione Salute della Conferenza Stato Regioni – sull’insufficiente livello di finanziamento del Servizio Sanitario Nazionale, si aggiunge a gran voce anche l’Aiop (Associazione Italiana Ospedalità Privata) che si schiera insieme al presidente dell’ente territoriale nella richiesta rivolta ai ministri della Salute Schillaci e dell’Economia Giorgetti. Nella lettera ai ministri si chiedono, di fatto, aumenti nei finanziamenti per il Sistema Sanitario Nazionale e, in coda si mette l’Aiop che “condivide pienamente l’appello: la sostenibilità economico-finanziaria dei bilanci sanitari è fortemente compromessa dall’insufficiente livello di finanziamento del SSN” ha detto la presidente Barbara Cittadini “A questo si aggiungono le gravi problematiche che riguardano il fabbisogno di personale, dipendente e convenzionato, la cui carenza ha raggiunto un livello di criticità insostenibile” sottolinea. Criticità che vengono registrate anno dopo anno e che, al momento, necessitano di “soluzioni in tempi brevi”. Tuttavia, quello che serve al sistema sanitario nazionale non è solo un intervento immediato, ma anche delle riforme strutturali, dice Cittadini “che possano portare, nel lungo termine, a dirimere il problema delle lunghissime liste d’attesa, della mobilità passiva non fisiologica e della rinuncia alle cure, una scelta alla quale nessuno di noi dovrebbe mai rassegnarsi”.
Un intervento di grande spessore, ma necessario per la funzione del sistema sanitario nazionale. La presidente Cittadini infine conclude: “Se solo un rappresentante delle istituzioni o uno degli operatori della sanità accetterà questa triste realtà, vorrà dire che avremo fallito, come esseri umani e come Stato”. La lettera è inviata e ora si attende la risposta governativa di Schillaci e Giorgetti.

L’allarme sulla sanità pubblica torna a farsi sentire. All’appello di Raffaele Donini – presidente della Commissione Salute della Conferenza Stato Regioni – sull’insufficiente livello di finanziamento del Servizio Sanitario Nazionale, si aggiunge a gran voce anche l’Aiop (Associazione Italiana Ospedalità Privata) che si schiera insieme al presidente dell’ente territoriale nella richiesta rivolta ai ministri della Salute Schillaci e dell’Economia Giorgetti. Nella lettera ai ministri si chiedono, di fatto, aumenti nei finanziamenti per il Sistema Sanitario Nazionale e, in coda si mette l’Aiop che “condivide pienamente l’appello: la sostenibilità economico-finanziaria dei bilanci sanitari è fortemente compromessa dall’insufficiente livello di finanziamento del SSN” ha detto la presidente Barbara Cittadini “A questo si aggiungono le gravi problematiche che riguardano il fabbisogno di personale, dipendente e convenzionato, la cui carenza ha raggiunto un livello di criticità insostenibile” sottolinea. Criticità che vengono registrate anno dopo anno e che, al momento, necessitano di “soluzioni in tempi brevi”. Tuttavia, quello che serve al sistema sanitario nazionale non è solo un intervento immediato, ma anche delle riforme strutturali, dice Cittadini “che possano portare, nel lungo termine, a dirimere il problema delle lunghissime liste d’attesa, della mobilità passiva non fisiologica e della rinuncia alle cure, una scelta alla quale nessuno di noi dovrebbe mai rassegnarsi”.
Un intervento di grande spessore, ma necessario per la funzione del sistema sanitario nazionale. La presidente Cittadini infine conclude: “Se solo un rappresentante delle istituzioni o uno degli operatori della sanità accetterà questa triste realtà, vorrà dire che avremo fallito, come esseri umani e come Stato”. La lettera è inviata e ora si attende la risposta governativa di Schillaci e Giorgetti.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli