Serie A: Roma-Napoli 0-1, decide Osimhen

Il Napoli di Spalletti non si ferma, e vince anche contro la Roma all’ Olimpico per 1-0 restando in vetta alla classifica a +3 sul Milan. A regalare la vittoria ai partenopei è stato Osimhen con un gol all’ 80esimo.
“Partita piena di trappole la mia squadra ha saputo interpretarla benissimo pur sbagliando qualche costruzione e possesso facile. Però poi è andata a cercare situazioni che portassero vantaggi senza rischiare. Mi sembra che la mia squadra lo abbia fatto correttamente. Abbiamo prodotto occasioni da gol dove poi abbiamo costruito la vittoria, senza mai concedere loro le ripartenze sulle punte che fanno male.
Siamo stati bravi a vincerla anche in modo diverso dal solito, applaudo i miei ragazzi” ha dichiarato  Spalletti, che poi su Osimhen dice: “Noi abbiamo bisogno di lui, ha queste accelerazioni improvvise. Quando metterà a posto le emozioni diventerà fortissimo: ad esempio succede che parte da solo o non calcola i compagni. Ma lui è fisico, fortissimo, ci serve per la completezza di squadra anche sulle palle inattive: ne ho visti pochi forti di testa come lui, anche nelle situazioni difensive”.
E su Kim: “Ha una frequenza di gambe e una supremazia fisica bestiale”.

Sono poi arrivate le parole del tecnico della Roma Josè Mourinho: “Abbiamo fatto una prestazione sufficiente per non perdere la partita, ma io volevo vincerla esattamente come loro. Il Napoli ha fatto un paio di tiri in porta e un gol. Partita difficile, equilibrata. Siamo andati in difficoltà dopo tanti gialli, stanchezza e con poche soluzioni dalla panchina: Karsdorp è stato titolare a sorpresa, ho dovuto cambiare Pellegrini perché sentiva fastidio al flessore. Matic era infortunato ma ha giocato nel finale. Dopo il 70° siamo andati in difficoltà, ma abbiamo fatto una grande prestazione contro una grande squadra. Abbraccio i miei giocatori: chi segnava avrebbe vinto, ci sono riusciti loro”.

Il Napoli di Spalletti non si ferma, e vince anche contro la Roma all’ Olimpico per 1-0 restando in vetta alla classifica a +3 sul Milan. A regalare la vittoria ai partenopei è stato Osimhen con un gol all’ 80esimo.
“Partita piena di trappole la mia squadra ha saputo interpretarla benissimo pur sbagliando qualche costruzione e possesso facile. Però poi è andata a cercare situazioni che portassero vantaggi senza rischiare. Mi sembra che la mia squadra lo abbia fatto correttamente. Abbiamo prodotto occasioni da gol dove poi abbiamo costruito la vittoria, senza mai concedere loro le ripartenze sulle punte che fanno male.
Siamo stati bravi a vincerla anche in modo diverso dal solito, applaudo i miei ragazzi” ha dichiarato  Spalletti, che poi su Osimhen dice: “Noi abbiamo bisogno di lui, ha queste accelerazioni improvvise. Quando metterà a posto le emozioni diventerà fortissimo: ad esempio succede che parte da solo o non calcola i compagni. Ma lui è fisico, fortissimo, ci serve per la completezza di squadra anche sulle palle inattive: ne ho visti pochi forti di testa come lui, anche nelle situazioni difensive”.
E su Kim: “Ha una frequenza di gambe e una supremazia fisica bestiale”.

Sono poi arrivate le parole del tecnico della Roma Josè Mourinho: “Abbiamo fatto una prestazione sufficiente per non perdere la partita, ma io volevo vincerla esattamente come loro. Il Napoli ha fatto un paio di tiri in porta e un gol. Partita difficile, equilibrata. Siamo andati in difficoltà dopo tanti gialli, stanchezza e con poche soluzioni dalla panchina: Karsdorp è stato titolare a sorpresa, ho dovuto cambiare Pellegrini perché sentiva fastidio al flessore. Matic era infortunato ma ha giocato nel finale. Dopo il 70° siamo andati in difficoltà, ma abbiamo fatto una grande prestazione contro una grande squadra. Abbraccio i miei giocatori: chi segnava avrebbe vinto, ci sono riusciti loro”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli