Sport, Inzaghi: Con il Plzen partita importante ma non decisiva

Dopo la sconfitta con il Bayern Monaco, l’Inter ha già l’ obbligo di vincere contro il Viktoria Plzen nel secondo turno di Champions League. “E’ una partita importante, ma non sarà già decisiva. Sappiamo che sarà una gara fisica e insidiosa, ma vogliamo far punti e muovere la classifica”. “Siamo nel girone più difficile della Champions, ma vogliamo giocarcela. Serviranno almeno dieci punti per passare il turno” ha detto Simone Inzaghi in conferenza stampa.
Il tecnico neroazzurro ha detto la sua anche in merito alla possibile alternanza dei due portieri dopo le critiche ricevute da Handanovic: “Per quanto riguarda il portiere ho deciso ma in questo momento non mi va di dirlo. Non lo sanno ancora i giocatori perché abbiamo fatto solo un allenamento. Stamattina abbiamo potuto lavorare al video, poco sul campo. Domattina avremo la riunione tecnica e per primo è giusto che lo sappiano loro”.

Inzaghi sugli avversari afferma: “È una squadra forte fisicamente, che abbiamo visto e studiato nelle due partite col Qarabag e poi in quella di Barcellona. Ha costruito questo ingresso nei gironi di Champions in questo stadio. Davanti ha giocatori importanti come Chory, Mosquera, Sykora: hanno fisicità e sanno ripartire molto velocemente, l’hanno dimostrato anche in un campo difficile come Barcellona”.

Dopo la sconfitta con il Bayern Monaco, l’Inter ha già l’ obbligo di vincere contro il Viktoria Plzen nel secondo turno di Champions League. “E’ una partita importante, ma non sarà già decisiva. Sappiamo che sarà una gara fisica e insidiosa, ma vogliamo far punti e muovere la classifica”. “Siamo nel girone più difficile della Champions, ma vogliamo giocarcela. Serviranno almeno dieci punti per passare il turno” ha detto Simone Inzaghi in conferenza stampa.
Il tecnico neroazzurro ha detto la sua anche in merito alla possibile alternanza dei due portieri dopo le critiche ricevute da Handanovic: “Per quanto riguarda il portiere ho deciso ma in questo momento non mi va di dirlo. Non lo sanno ancora i giocatori perché abbiamo fatto solo un allenamento. Stamattina abbiamo potuto lavorare al video, poco sul campo. Domattina avremo la riunione tecnica e per primo è giusto che lo sappiano loro”.

Inzaghi sugli avversari afferma: “È una squadra forte fisicamente, che abbiamo visto e studiato nelle due partite col Qarabag e poi in quella di Barcellona. Ha costruito questo ingresso nei gironi di Champions in questo stadio. Davanti ha giocatori importanti come Chory, Mosquera, Sykora: hanno fisicità e sanno ripartire molto velocemente, l’hanno dimostrato anche in un campo difficile come Barcellona”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli