Sport, Mancini: c’è mancanza di attaccanti

Il CT Roberto Mancini, nel corso della prima conferenza stampa in occasione del raduno della Nazionale, ha  detto la sua in merito al reparto offensivo, nota dolente della squadra azzurra: “La carenza di attaccanti per la Nazionale è sicuramente qualcosa di anomalo, l’Italia ha sempre avuto grandi attaccanti, è un po’ di tempo che le grandi squadre hanno pochissimi giocatori italiani, Immobile è l’unico titolare nelle principali squadre, questo ci crea difficoltà ma speriamo che non sia un fenomeno irreversibile”. Il Ct della Nazionale diffonde comunque ottimismo: “Qualche anno fa lo dicevamo dei difensori e poi sono fioriti, la speranza è che possano venire fuori prossimamente 2/3 giovani promettenti per dare un futuro alla Nazionale. Certamente la carenza di attaccanti non si tratta di un problema piccolissimo”. L’ allenatore ha poi terminato: “I ragazzi nel giro della Nazionale in questo momento all’estero possono migliorare, giocare fuori ti aiuta e migliora il bagaglio tecnico-tattico, insomma ti forma. La speranza è che possano giocare anche tante partite”.

Il CT Roberto Mancini, nel corso della prima conferenza stampa in occasione del raduno della Nazionale, ha  detto la sua in merito al reparto offensivo, nota dolente della squadra azzurra: “La carenza di attaccanti per la Nazionale è sicuramente qualcosa di anomalo, l’Italia ha sempre avuto grandi attaccanti, è un po’ di tempo che le grandi squadre hanno pochissimi giocatori italiani, Immobile è l’unico titolare nelle principali squadre, questo ci crea difficoltà ma speriamo che non sia un fenomeno irreversibile”. Il Ct della Nazionale diffonde comunque ottimismo: “Qualche anno fa lo dicevamo dei difensori e poi sono fioriti, la speranza è che possano venire fuori prossimamente 2/3 giovani promettenti per dare un futuro alla Nazionale. Certamente la carenza di attaccanti non si tratta di un problema piccolissimo”. L’ allenatore ha poi terminato: “I ragazzi nel giro della Nazionale in questo momento all’estero possono migliorare, giocare fuori ti aiuta e migliora il bagaglio tecnico-tattico, insomma ti forma. La speranza è che possano giocare anche tante partite”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli