Taekwondo: il 3 giugno al via il Grand Prix 2022

È terminato a Roma il tour italiano con l’ obiettivo di  promuovere il World Taekwondo Grand Prix 2022, che si svolgerà al Foro Italico dal 3 al 5 giugno, in cui  si affronteranno i migliori 32 atleti.
L’evento inoltre sarà totalmente gratuito.

A tal proposito è intervenuto il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli dichiarando:  “Dobbiamo esser fieri di ospitare a Piazza di Spagna la festa dello sport mondiale. Vedere all’opera gli atleti del Demo Team è un privilegio. Roma si è riempita di bellezza e di un messaggio di pace. Ora aspettiamo tanta gente al Foro Italico da domani al 5 giugno”. Sono poi arrivate anche le parole del presidente della federazione italiana Taekwondo , Angelo Cito: “Ringrazio Vito Cozzoli per Sport e Salute, Valentina Vezzali e Michele Sciscioli per il Dipartimento per lo Sport e l’assessore Onorato per il Comune di Roma, i quali si sono adoperati affinché l’evento si potesse disputare anche quest’anno. La missione del Demo team è andare in giro per il mondo e recuperare risorse per i bambini ospiti dei campi profughi. Lo facciamo da oltre sei anni, e diamo loro anche un allenatore per fargli fare sport: è questo l’importante aspetto del taekwondo”.

È terminato a Roma il tour italiano con l’ obiettivo di  promuovere il World Taekwondo Grand Prix 2022, che si svolgerà al Foro Italico dal 3 al 5 giugno, in cui  si affronteranno i migliori 32 atleti.
L’evento inoltre sarà totalmente gratuito.

A tal proposito è intervenuto il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli dichiarando:  “Dobbiamo esser fieri di ospitare a Piazza di Spagna la festa dello sport mondiale. Vedere all’opera gli atleti del Demo Team è un privilegio. Roma si è riempita di bellezza e di un messaggio di pace. Ora aspettiamo tanta gente al Foro Italico da domani al 5 giugno”. Sono poi arrivate anche le parole del presidente della federazione italiana Taekwondo , Angelo Cito: “Ringrazio Vito Cozzoli per Sport e Salute, Valentina Vezzali e Michele Sciscioli per il Dipartimento per lo Sport e l’assessore Onorato per il Comune di Roma, i quali si sono adoperati affinché l’evento si potesse disputare anche quest’anno. La missione del Demo team è andare in giro per il mondo e recuperare risorse per i bambini ospiti dei campi profughi. Lo facciamo da oltre sei anni, e diamo loro anche un allenatore per fargli fare sport: è questo l’importante aspetto del taekwondo”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli