Thales Alenia Space: 2022, anno decisivo per il futuro dell’aerospazio

Il settore italiano dell’aerospazio guarda con fiducia al 2023. “Il 2022 – rileva in una nota Thales Alenia Space – è stato un anno decisivo per il futuro dello spazio, settore caratterizzato da una crescita notevole, non solo dal punto di vista del business commerciale, ma anche grazie allo slancio portato dai governi e dalle grandi agenzie spaziali per rispondere alle grandi sfide della sovranità, sicurezza, connettività e protezione dell’ambiente”.

E rammenta che il Consiglio Ministeriale dell’Agenzia Spaziale Europea del 2022 si è concluso con l’assegnazione di un budget di 16,9 miliardi di euro, con un aumento del 17% rispetto alla Ministeriale del 2019. “In questo panorama – aggiunge la società – la  nostra joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) è stata protagonista di un anno ricco di successi e grandi risultati”.

Il settore italiano dell’aerospazio guarda con fiducia al 2023. “Il 2022 – rileva in una nota Thales Alenia Space – è stato un anno decisivo per il futuro dello spazio, settore caratterizzato da una crescita notevole, non solo dal punto di vista del business commerciale, ma anche grazie allo slancio portato dai governi e dalle grandi agenzie spaziali per rispondere alle grandi sfide della sovranità, sicurezza, connettività e protezione dell’ambiente”.

E rammenta che il Consiglio Ministeriale dell’Agenzia Spaziale Europea del 2022 si è concluso con l’assegnazione di un budget di 16,9 miliardi di euro, con un aumento del 17% rispetto alla Ministeriale del 2019. “In questo panorama – aggiunge la società – la  nostra joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) è stata protagonista di un anno ricco di successi e grandi risultati”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli