UCRAINA, BOLDRINI: RESTO CONTRO L’INVIO DELLE ARMI

Laura Boldrini è ancora del parere che le armi in Ucraina non dovrebbero essere inviate? “Sempre di più dopo che vediamo le fosse comuni, dopo che siamo al corrente di queste torture, di questi massacri che vengono effettuati, penso che non sia attraverso le armi che si risolva questa guerra”. Questa la risposta del presidente del comitato per i diritti umani nel mondo alla domanda dei giornalisti di Rtl.

La deputata del Partito Democratico continua: “Nessuna guerra si è risolta attraverso le armi ma sempre attraverso accordi politici. Penso che si debba fare più sforzi che mai per la trattativa che è rimasta sullo sfondo e che non può essere basata su accordi bilaterali di singoli capi di Stato verso Putin. Va fatto uno sforzo collegiale. Tutti i leader mondali dovrebbero mettere il loro peso in questa trattativa, isolare Putin e offrire a chi è ancora con lui un`alternativa più interessante. Questo dovrebbe farlo l`Unione Europea che si è purtroppo trovata nell`invio di armi anziché nello sforzo che bisognerebbe fare per trovare una via d`uscita a questa situazione”.

Laura Boldrini è ancora del parere che le armi in Ucraina non dovrebbero essere inviate? “Sempre di più dopo che vediamo le fosse comuni, dopo che siamo al corrente di queste torture, di questi massacri che vengono effettuati, penso che non sia attraverso le armi che si risolva questa guerra”. Questa la risposta del presidente del comitato per i diritti umani nel mondo alla domanda dei giornalisti di Rtl.

La deputata del Partito Democratico continua: “Nessuna guerra si è risolta attraverso le armi ma sempre attraverso accordi politici. Penso che si debba fare più sforzi che mai per la trattativa che è rimasta sullo sfondo e che non può essere basata su accordi bilaterali di singoli capi di Stato verso Putin. Va fatto uno sforzo collegiale. Tutti i leader mondali dovrebbero mettere il loro peso in questa trattativa, isolare Putin e offrire a chi è ancora con lui un`alternativa più interessante. Questo dovrebbe farlo l`Unione Europea che si è purtroppo trovata nell`invio di armi anziché nello sforzo che bisognerebbe fare per trovare una via d`uscita a questa situazione”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli