UCRAINA, ROSATO (IV): NUOVO RECOVERY UE PER AIUTARE AZIENDE

” Oggi c’è la necessità di un nuovo recovery europeo che supporti le nostre aziende in questo difficile frangente in cui si trovano a dover fare i conti con il problema del rincaro del prezzo dell`energia, fattore che costituisce un serio ostacolo alla loro competitività sul mercato internazionale. C’è bisogno di risorse anche per andare in soccorso di quelle imprese che si trovano a fare i conti con un mercato chiuso, quello russo, che costituisce una causa di perdita economica rilevante per molti settori”.
Queste le parole rilasciate ai microfoni di Radio Leopolda da Ettore Rosato.
Il presidente di Italia Viva si poi anche esposto in merito al conflitto in terra ucraina, dichiarando: “Noi continuiamo a pensare che l`unica strada da perseguire per arrivare alla pace sia quella della diplomazia, anche se è evidente che è necessario supportare in ogni modo il popolo ucraino per permettergli di difendersi. Se i russi finiscono di sparare finisce la guerra, se gli ucraini finiscono di sparare finisce l`Ucraina. Di fronte a questo non possiamo girare la testa dall`altra parte”.

” Oggi c’è la necessità di un nuovo recovery europeo che supporti le nostre aziende in questo difficile frangente in cui si trovano a dover fare i conti con il problema del rincaro del prezzo dell`energia, fattore che costituisce un serio ostacolo alla loro competitività sul mercato internazionale. C’è bisogno di risorse anche per andare in soccorso di quelle imprese che si trovano a fare i conti con un mercato chiuso, quello russo, che costituisce una causa di perdita economica rilevante per molti settori”.
Queste le parole rilasciate ai microfoni di Radio Leopolda da Ettore Rosato.
Il presidente di Italia Viva si poi anche esposto in merito al conflitto in terra ucraina, dichiarando: “Noi continuiamo a pensare che l`unica strada da perseguire per arrivare alla pace sia quella della diplomazia, anche se è evidente che è necessario supportare in ogni modo il popolo ucraino per permettergli di difendersi. Se i russi finiscono di sparare finisce la guerra, se gli ucraini finiscono di sparare finisce l`Ucraina. Di fronte a questo non possiamo girare la testa dall`altra parte”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli