Tecnologia: con l’avvento di internet, com’è cambiato il mondo dei giochi?

Il mondo della tecnologia è in continua evoluzione, così come quello di internet. Due universi paralleli che viaggiano a braccetto ed introducono, sempre più spesso, innovazioni che rivoluzionano il nostro mondo. Un esempio? Il mondo dei giochi, forse tra i più “colpiti” da tale rivoluzione. Fino a qualche anno fa, infatti, questo settore era riservato alle console o ai pc. Con l’avvento di internet tutto è esploso, capita di giocare in multiplayer con persone che neanche si conoscono e che sono dall’altra parte del mondo.  L’arrivo delle connessioni veloci ha letteralmente cambiato lo scenario precedente. A rappresentare la svolta è stato senza dubbio l’uscita di World of Warcraft nell’ormai lontano 2004: il suo successo planetario (che ha fatto registrare picchi vertiginosi di 12 milioni di utenti) ha spalancato il mercato ai giochi online massivi. Per la prima volta milioni di persone da tutto il mondo potevano giocare assieme, collaborando o combattendo fra di loro in un mondo di gioco unico ed enorme.  Negli anni successivi sono usciti centinaia di cloni di WoW, e la diffusione del gioco online è stata esponenziale. Basta fare qualche ricerca sul web: non solo esistono siti specializzati in cui poter giocare gratuitamente a tantissimi giochi direttamente in streaming sul proprio browser, come ad esempio POMU; ma i grandi colossi del gaming online macinano cifre record di utenti e di guadagni.  Il gioco mobile Altro fattore interessato dall’avvento di internet è la diffusione del gioco mobile. Quanti di noi utilizzano il proprio smartphone per scaricare videogame e giocarci, magari nei tempi morti durante la giornata? Le app di gioco sono sicuramente le più scaricate sui vari Android e Apple Store. Anche qui, il punto di forza sta nella possibilità di sfidare altre persone online e scaricare continui aggiornamento e miglioramenti. Cosa più importante, tutto ciò ha portato anche persone “insospettabili” ad appassionarsi al mondo del gaming: ormai non sono più solamente i ragazzini o i cosiddetti “nerd” a divertirsi con i videogiochi. Per chi volesse giocare, oggi giorno è possibile connettersi anche da dispositivi mobili come smartphone oppure tablet. Sono sempre di più coloro che lavorano nel settore del gaming online e non, che stanno facendo degli investimenti in questo campo proprio per rendere i siti mobile friendly. Inoltre, tanti esperti di questo settore che hanno investito nel gaming, si stanno muovendo anche per realizzare delle applicazioni per dispositivi mobili in modo da rendere il gioco molto più facile, fruibile e pratico.  Tutte queste innovazioni, hanno avuto una serie di effetti sul gaming. Innanzitutto, sono sempre di più giovani che si avvicinano al mondo del gioco proprio perché hanno l’opportunità di interfacciarsi con questo ambito, in maniera diretta grazie ai dispositivi cellulare, che sono diventati una vera e propria mania. Inoltre, il modo in cui è possibile giocare attraverso i dispositivi mobili, ha cambiato anche la frizione stessa del gioco.  Il futuro dei giochi online Il futuro del mondo dei giochi si chiama cloud gaming. Il cloud gaming è visto con particolare attenzione anche da chi non fa parte dell’industria dei videogiochi, come i servizi di film e serie tv in streaming. Il successo di giochi come Fortnite, giocabile su qualsiasi console, dimostra che in futuro i giochi potrebbero essere sempre più slegati da un singolo hardware, e servizi come Netflix e Hulu, che hanno già una solida esperienza nel settore dello streaming, potrebbero diventare concorrenti di colossi come PlayStation, Xbox e Nintendo.  Probabilmente in futuro i progressi tecnologici permetteranno di fare a meno di una console: potremo scegliere di giocare a un videogioco così come oggi scegliamo di vedere un film piuttosto che un altro su Netflix, cioè semplicemente attraverso uno schermo e una connessione internet veloce.  Oltre a questa tipologia di gioco, è possibile parlare di retro gaming anche per far riferimento al lancio da parte di grandi compagnie dell’industria di console capaci di far rivivere agli appassionati i grandi classici di questo mondo. Ne sono un esempio il Nintendo Classic Mini e la PlayStation Classic, il primo pensato per far rivivere gli anni ’80 ai giocatori, e la seconda per catapultarli direttamente nel 1994, anno di produzione della prima PlayStation.  Ovviamente tale rivoluzione abbraccerà anche i giochi online casinò, che sono da sempre molto amati e che negli ultimi anni stanno attirando l’attenzione di milioni di utenti. In un futuro non troppo lontano si potrà giocare ai casinò di tutto il mondo usufruendo della tecnologia virtuale per avere un’esperienza di gioco indimenticabile.

Alessandra Santangelo

Il mondo della tecnologia è in continua evoluzione, così come quello di internet. Due universi paralleli che viaggiano a braccetto ed introducono, sempre più spesso, innovazioni che rivoluzionano il nostro mondo. Un esempio? Il mondo dei giochi, forse tra i più “colpiti” da tale rivoluzione. Fino a qualche anno fa, infatti, questo settore era riservato alle console o ai pc. Con l’avvento di internet tutto è esploso, capita di giocare in multiplayer con persone che neanche si conoscono e che sono dall’altra parte del mondo.  L’arrivo delle connessioni veloci ha letteralmente cambiato lo scenario precedente. A rappresentare la svolta è stato senza dubbio l’uscita di World of Warcraft nell’ormai lontano 2004: il suo successo planetario (che ha fatto registrare picchi vertiginosi di 12 milioni di utenti) ha spalancato il mercato ai giochi online massivi. Per la prima volta milioni di persone da tutto il mondo potevano giocare assieme, collaborando o combattendo fra di loro in un mondo di gioco unico ed enorme.  Negli anni successivi sono usciti centinaia di cloni di WoW, e la diffusione del gioco online è stata esponenziale. Basta fare qualche ricerca sul web: non solo esistono siti specializzati in cui poter giocare gratuitamente a tantissimi giochi direttamente in streaming sul proprio browser, come ad esempio POMU; ma i grandi colossi del gaming online macinano cifre record di utenti e di guadagni.  Il gioco mobile Altro fattore interessato dall’avvento di internet è la diffusione del gioco mobile. Quanti di noi utilizzano il proprio smartphone per scaricare videogame e giocarci, magari nei tempi morti durante la giornata? Le app di gioco sono sicuramente le più scaricate sui vari Android e Apple Store. Anche qui, il punto di forza sta nella possibilità di sfidare altre persone online e scaricare continui aggiornamento e miglioramenti. Cosa più importante, tutto ciò ha portato anche persone “insospettabili” ad appassionarsi al mondo del gaming: ormai non sono più solamente i ragazzini o i cosiddetti “nerd” a divertirsi con i videogiochi. Per chi volesse giocare, oggi giorno è possibile connettersi anche da dispositivi mobili come smartphone oppure tablet. Sono sempre di più coloro che lavorano nel settore del gaming online e non, che stanno facendo degli investimenti in questo campo proprio per rendere i siti mobile friendly. Inoltre, tanti esperti di questo settore che hanno investito nel gaming, si stanno muovendo anche per realizzare delle applicazioni per dispositivi mobili in modo da rendere il gioco molto più facile, fruibile e pratico.  Tutte queste innovazioni, hanno avuto una serie di effetti sul gaming. Innanzitutto, sono sempre di più giovani che si avvicinano al mondo del gioco proprio perché hanno l’opportunità di interfacciarsi con questo ambito, in maniera diretta grazie ai dispositivi cellulare, che sono diventati una vera e propria mania. Inoltre, il modo in cui è possibile giocare attraverso i dispositivi mobili, ha cambiato anche la frizione stessa del gioco.  Il futuro dei giochi online Il futuro del mondo dei giochi si chiama cloud gaming. Il cloud gaming è visto con particolare attenzione anche da chi non fa parte dell’industria dei videogiochi, come i servizi di film e serie tv in streaming. Il successo di giochi come Fortnite, giocabile su qualsiasi console, dimostra che in futuro i giochi potrebbero essere sempre più slegati da un singolo hardware, e servizi come Netflix e Hulu, che hanno già una solida esperienza nel settore dello streaming, potrebbero diventare concorrenti di colossi come PlayStation, Xbox e Nintendo.  Probabilmente in futuro i progressi tecnologici permetteranno di fare a meno di una console: potremo scegliere di giocare a un videogioco così come oggi scegliamo di vedere un film piuttosto che un altro su Netflix, cioè semplicemente attraverso uno schermo e una connessione internet veloce.  Oltre a questa tipologia di gioco, è possibile parlare di retro gaming anche per far riferimento al lancio da parte di grandi compagnie dell’industria di console capaci di far rivivere agli appassionati i grandi classici di questo mondo. Ne sono un esempio il Nintendo Classic Mini e la PlayStation Classic, il primo pensato per far rivivere gli anni ’80 ai giocatori, e la seconda per catapultarli direttamente nel 1994, anno di produzione della prima PlayStation.  Ovviamente tale rivoluzione abbraccerà anche i giochi online casinò, che sono da sempre molto amati e che negli ultimi anni stanno attirando l’attenzione di milioni di utenti. In un futuro non troppo lontano si potrà giocare ai casinò di tutto il mondo usufruendo della tecnologia virtuale per avere un’esperienza di gioco indimenticabile.

Alessandra Santangelo

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli